I nostri prodotti

Le Farine

La farina integrale Antichi Granai viene prodotta dall’antichi grani siciliani Timilia e Russello, coltivati senza l’uso di nessun fitosanitario e molito per mezzo di antiche macine a pietra che, seguendo il metodo tradizionale, lavorano il grano a basso regime di giri e non surriscaldano il prodotto durante la rottura delle cariossidi, mantenendone inalterate le caratteristiche organolettiche e nutrizionali.
La farina così ottenuta è soffice e profumata, caratteristiche che vengono trasmesse al prodotto finale (pane, pasta…) e che si sposano bene con i piatti ricchi di storia e di cultura della cucina siciliana.ts_acquista

La farina macinata a pietra: qualità e pregi

La tecnica di macinazione a pietra è il metodo più antico, e ancora insuperato, nella produzione di farine di alta qualità. La bassa velocità della macina mobile non eleva la temperatura durante la molitura e ciò consente di evitare la “cottura” della farina, preservandone tutte le qualità organolettiche e la colorazione “grigia” originale della cariosside. Mantenendo integro il seme, se ne preserva il germe, garantendo, così, profumi più complessi, maggior gusto e conservazione di tutte proprietà benefiche presenti nel grano.
La farina molita a pietra è, perciò, ricca di sostanze importanti come proteine, vitamine (B1,B2,PP, B6), magnesio, calcio, ferro e altri sali minerali. E’, inoltre, altamente digeribile in quanto povera di glutine.

farina
Pasta_integrale_Timilia La Pasta

La pasta viene fatta con la semola dei grani antichi (Timilia e Russello) che produce l’azienda molite a pietra per lasciare intatte tutte le proprietà nutritive del grano quali vitamine, oligoelementi e tutti gli altri principi attivi presenti nel germe di grano.

La farina ottenuta viene mescolata con acqua minerale e poi trafilata al bronzo ed essiccata lentamente per più giorni. Quello che ne viene fuori è una pasta digeribilissima saporita e di altissime qualità organolettiche e nutrizionali.
ts_acquista

Legumi I legumi

Lazienda agricola coltiva legumi tra cui ceci neri, lenticchia nera, cicerchie, ceci tradizionali e fave.
Una volta si diceva che i legumi erano la carne dei poveri. Oggi potremmo ribattezzarli la carne dei furbi, vantano proprietà nutrizionali che li rendono eccellenti sostituti dei secondi di origine animale.

Insomma, portarli a tavola è una scelta intelligente. «L’ideale è abbinare i legumi ai cereali, preferibilmente all’interno dello stesso pasto o nel corso della giornata: così ci si assicura l’apporto di tutti gli amminoacidi essenziali».ts_acquista