Follow Us:

Blog

Scacciata broccoli e salsiccia

Le farine da grani antichi varietà maiorca e perciasacchi, prodotte e molìte dalla nostra azienda, si possono miscelare per ottenere impasti lievitati dolci o salati.

 

 

La scacciata siciliana con salsiccia e broccoli, era considerato un piatto ricco  (ed in effetti lo è),  e veniva preparato in occasione di festività, nella zona di Catania in special modo per la vigilia di Natale.

 

 

Oggi la mangiamo già in questo periodo. Appena arrivano in ortofrutta le primizie, le scacciate nei panifici cominciano ad imbottirsi di un vegetale che ha del portentoso anche per le sue potenzialità antitumorali.

 

Nella ricetta per la scacciata, le percentuali tra il grano duro ed il grano tenero, sono bilanciate per ottenere un pasta che sia croccante esternamente ma morbida all’interno. Cuociono perfettamente, sia l’impasto che i condimenti, se la pasta è stesa sottile, e rimane umida all’interno e fragrante fuori.

 

INGREDIENTI

Per l’impasto

400 gr farina di perciasacchi

400 gr farina di maiorca

600 gr acqua

40 ml olio extravergine d’oliva

  8 gr sale

  5 gr lievito di birra

Per la farcitura

1 kg broccoletti freschissimi

300 gr salsiccia

200 gr formaggio pepato fresco

qualche cipollina fresca

olive nere al forno denocciolate

concentrato di pomodoro

 

PREPARAZIONE

Sciogliere il lievito in un poco di acqua tiepida. Miscelare bene le due farine, fare la fontana e versare il lievito sciolto, aggiungere pian piano tutta l’acqua restante ed iniziare ad impastare (nella planetaria o a mano).

Quando la farina avrà assorbito tutta l’acqua, aggiungere il sale mentre si continuare con l’impasto. Verso la fine, aggiungere l’olio d’oliva e fare assorbire continuando ancora circa 10 min, o comunque finché l’impasto sarà liscio ed elastico.

Formare un panetto e lasciare riposare in un contenitore, ben sigillato da pellicola, in un ambiente chiuso.

Dopo circa 6-8 ore, l’impasto sarà lievitato.

Lavare e mondare i broccoletti, togliendo le foglie più grosse ma lasciando quelle più tenere. Sistemarli in un colapasta e cospargerli di sale. Lasciare così qualche ora (consiglio di fare questa operazione al mattino, per averli pronti la sera).

Sciogliere un cucchiaio di concentrato di pomodoro in mezzo bicchiere d’acqua calda.

Togliere la salsiccia dal budello e sbriciolarla in un piatto.

Affettare il pepato fresco ma non troppo sottile.

Mondare e lavare le cipolline fresche e tagliare a rondelle.

Riprendere l’impasto e lavorarlo ancora a mano per circa 10 minuti.

Prelevarne una parte che sia sufficiente a poter ricoprire la superficie della teglia.

Infarinare il piano di lavoro e stendere con il matterello fino a raggiungere uno spessore di circa 2-3 millimetri, riporre nella teglia già foderata di carta forno e bucherellare omogeneamente con i rebbi di una forchetta.

Con un pennello da cucina, inumidire la pasta con il concentrato di pomodoro. A questo punto farcire lasciando scoperta la parte che farà da bordo: sistemare i broccolletti e cospargere con salsiccia, cipolla, olive nere, formaggio.

 

 

Versare sul condimento, in modo regolare, un filo d’olio d’oliva. Procedere con la stesura di un’altra parte di impasto ed adagiare a ricoprire il tutto. Chiudere i bordi e rifilare l’eventuale pasta in eccesso.

 

 

Nuovamente, con i rebbi di una forchetta bucherellare la superficie. Cospargere anche questa con il concentrato di pomodoro.

 

 

Cuocere per circa 45 min a 180°.